Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impego in conformità alla nostra Cookies Policy.

Servizi e risorse al territorio - anno 2019

Comunicato Stampa

Rovigo, 23 maggio 2019


POLESINE TLC, società a prevalente capitale pubblico soggetta alla direzione e coordinamento del Consorzio per lo Sviluppo del Polesine, ha predisposto il pagamento anticipato per l’anno in corso dei canoni di locazione ai Comuni polesani che ospitano gli impianti dell'infrastruttura “Rete Polesana a Banda Larga”, costituita ad oggi da oltre 75 km di cavidotti per fibra ottica e 25 siti radio concessi agli operatori (Irideos, Aesse, Fastweb, Tim, Infratel, Evia, Tiscali, Eolo), che raggiungono con i loro servizi gran parte del territorio provinciale, ai quali vanno aggiunti il servizio di controllo e di sicurezza (Axitea e Protezione Civile) ed i collegamenti per reti di videosorveglianza e wifi pubblico. La superficie totale di copertura della provincia è 942 kmq (52%), mentre la superficie coperta in divario digitale è 410 kmq (30%) .

Grazie a questa infrastruttura gli operatori collegano oltre 1500 unità immobiliari; con la rete di proprietà sono servite in particolare 180 unità, suddivisi in 131 collegamenti radio/fibra e 48 fibra.

L’amministratore unico Angelo Zanellato, annuncia di avere disposto l’erogazione anticipata per tutto il 2019 dei canoni per affitti e concessioni, beneficiari comuni e società di servizi del territorio, per un totale di competenza 2019 pari a complessivamente oltre 175.000,00 Euro, che portano l’ammontare, dal 2005 (inizio del progetto) ad oggi, a superare i 2.100.000,00 Euro di risorse date al territorio.

Dichiara Zanellato, la società con il suo intervento ha permesso il raggiungimento di importanti risultati in termini di utilizzo e riuso delle infrastrutture pubbliche e attivazione di servizi soprattutto nelle aree più svantaggiate, in coordinamento con lo sviluppo dei progetti infrastrutturali che interessano il nostro territorio previsti dal piano nazionale per la Banda Ultra Larga; prosegue inoltre con successo la gestione del progetto di wifi pubblico “PolesineFreeWiFi” con circa 120 punti di accesso attivi nel territorio e l’innovativa funzionalità di memorizzazione del dispositivo registrato per evitare noiose procedure di autenticazione e permettere la navigazione libera e diretta in piena sicurezza.

Nel prossimo periodo si andrà ad incrementare l’impegno di Polesine TLC per il territorio, prosegue Zanellato, con l’importante obiettivo di estendere le infrastrutture del Polesine ed agevolare l’attivazione di servizi innovativi da parte degli operatori che possano supportare il nostro tessuto produttivo, in modo particolare nelle aree industriali che rimarranno escluse dagli interventi previsti dai piani nazionali.

Continua la collaborazione con Consvipo e Infratel per l’ottimizzazione degli interventi del piano nazionale Banda Ultra Larga in Polesine e nelle provincie limitrofe e sono allo studio progetti di potenziamento dei servizi attuali e di sviluppo di nuovi servizi in ottica IoT e Smart City, per cogliere le sfide lanciate dagli ambiziosi obiettivi posti dall’agenda digitale.